IIS “LEONARDO DA VINCI” - Maccarese Fiumicino -  Sapere i sapori 2015
La composizione di un’acqua naturale è determinata dalla presenza di macro-elementi maggiori e micro- elementi o elementi in traccia. Gli elementi maggiori sono rappresentati rispettivamente da: Calcio Magnesio Sodio Potassio Bicarbonati Cloruri Solfati  Gli elementi maggiori spiegano percentualmente più del 90% della composizione chimica di un’acqua. I micro-elementi o elementi in traccia sono sostanze caratterizzate da concentrazioni inferiori a  1 mg/L. Elementi in traccia ricorrenti nelle acque minerali sono: Litio Stronzio Fluoro Per verificare la correttezza di un’analisi chimica di un’acqua si controlla il bilancio dei costituenti principali; infatti, dovendo essere soddisfatta la condizione di elettroneutralità della soluzione acquosa, la somma delle concentrazioni dei cationi principali deve essere uguale, entro limiti accettabili, alla somma delle concentrazioni degli anioni principali, entrambe espresse in equazioni. La somma delle concentrazioni degli elementi principali determina invece la mineralizzazione di un’acqua. Tipicamente il contenuto ionico totale è espresso anche dal residuo fisso a 180°C; questo valore corrisponde al peso della parte solida che rimane, dopo aver evaporato alla temperatura di 180 °C, un litro di acqua. Il residuo fisso è un parametro utilizzato per classificare le acque minerali  e le acque potabili  in generale. Solitamente espresso in  mg/L, indica la quantità di sostanza solida perfettamente secca che rimane dopo aver fatto evaporare in una capsula di platino, previamente tarata, una quantità nota di acqua precedentemente filtrata.                                           L’acqua come alimento L’acqua che assumiamo per soddisfare le nostre esigenze biologiche e in particolare per soddisfare la sete può essere ricondotta in grande linee a quattro categorie: Acqua  potabile: dovrebbe essere un’acqua naturale con residuo fisso 180 ° di circa 500 mg/l  (medio minerale), limpida, incolore, di sapore gradevole. Acqua da bere,  acque purificate e affinate Acqua di sorgente,  sono state inizialmente introdotte nel comparto delle acque in boccioni approfittando del fatto che alle acque minerali sono precluse le confezioni superiori a 2 litri. Acqua minerale.
ACQUA MINERALE
Nelle acque minerali il residuo fisso costituisce un parametro       sintetico che permette di classificarle:

L’acqua trattata è da considerarsi acqua medio minerale, poiché ha

residuo fisso compreso tra 500 e 1500  mg/L.

Tabella acqua minerale naturale

‘’Acqua della Salute: ROCCHETTA’’

Caratteristiche di questa acqua:

compresa tra le oligominerali poiché il suo residuo fisso è

compreso tra 50 e 500 mg/L (come viene indicato anche

nell’etichetta);

 indicata per le diete povere di sodio poiché il sodio è inferiore a

20 mg/L;

Scheda relativa all’Acqua di Nepi

Sodio                                     Na  +   Silice                                       SiO 2   Nitrati                                  NO 3 -   Bicarbonati                        HCO 3 -   Magnesio                               Mg ++   Potassio                                  K   +   Solfati                                  SO 4 2 -   Nitriti                                   NO 2 -   Fl u o ruri                                  F -   Residuo fisso a 180°C pH              ELEMENTI Calcio Sodio Silice Nitrati Bicarbonati Magnesio Potassio Solfati Nitriti Floruri					  Ca++ mg/L 20,4 Na + 1,9 SiO2 5,4 ACQUA MINERALE NATURALE OLIGOMINERALE         MICROBIOLOGICAMENTE PURA 7,8 80,0 mg/L NO3-	 1,5 HCO3- 57,4 Mg++	 1,8 K + 1,6 SO42-	 <0,002 0,2 16,01 NO2-	 F-

Scheda relativa all’etichetta dell’acqua

Come correttamente indicato nell’etichetta l’acqua LEVISSIMA

avendo un residuo fisso di 80,0 mg/L, per cui compreso tra i 50 e i 500

mg/L, deve essere considerata oligominerale.

Inoltre avendo il sodio (Na +) in quantità 1,9 mg/L si può classificare tra

le acque povere di sodio, perciò indicate per una dieta povera di sodio.

Calcio   Ca ++   57,36   Sodio   Na ++   4,13   Magnesio   Mg ++   3,23   Potassio   K +   0,35   Sr ++   0,23   Bicarbonati   HCO 3 -   182,10   Solfati   SO 4 -   -   6,75   Cloruri   Cl -   6,78   Nitrati   NO 3 -   1,10   Fluoruri   F -   0,13   Silice   SiO 2   4,17   Sostanze disciolte  Simbolo Quantità  in  mg/L Stronzio Residuo fisso a 180 °C  (mg/L)  	      174,10	 pH	                                                       7,56	 Esame chimico e chimico-fisico	   Quantità	  Anidride carbonica libera alla           8,08  sorgente (mg/L) Residuo fisso a 180°C mg/L 531,00  pH 5,54 Anidride carbonica libera mg/L  2197 Calcio Bicarbonati  Potassio Solfati Sodio Cloruri Magnesio Nitrati  Silicio Floruri 64,7 43,4 27,1 24,3 106 12 18,3 31,5 407 1,4 Elementi caratterizzanti in mg/L

L’acqua è vita

a cura della classe 2 A Liceo Classico